Il Lutto

Psicologa che si occupa del lutto Ancona - Elaborazione del Lutto Ancona - Dott.ssa Lucia Caimmi Psicologo Psicoterapeuta

elaborazione-del-lutto-psicologa-ancona-lucia-caimmiIl Lutto è un evento traumatico che ci colpisce nella sfera più intima, ognuno di noi però subisce, vive, affronta, e supera in modo assolutamente personale, e soggettivo questo evento della vita.

Ogni perdita incide nella nostra storia di vita personale e per questo ogni lutto (lutto grave, lutto complicato, lutto traumatico etc.) è parte della storia privata di ognuno, e si lega, se ce ne sono stati, a quelli che lo hanno preceduto.

La perdita, che riattiva le nostre valenze affettive, è diversa in relazione al modo in cui si è verificata (incidente, malattia, violenza) e al rapporto che esisteva con l’oggetto amato e perduto.

Gli stati d’animo che, generalmente, ci pervadono e in cui saremo immersi sono sentimenti di shock, confusione, perdita di sicurezza, idee e fantasie di morte.

Molti di noi attraversano gli stessi 5 stadi emotivi, (vedi Elisabeth Kübler Ross), negazione, rabbia, patteggiamento, depressione, accettazione; ma il percorso post trauma può essere molto difficile, interrotto o addirittura impedito, da eventi presenti o passati.

Il Lutto è una perdita affettiva molto rilevante sia che riguardi la scomparsa del coniuge, di un figlio, di un genitore, così come di un maestro di vita, di una star, di un campione dello sport, di un leader politico o religioso, o di un animale.

Il Lutto in senso psicologico comprende anche la perdita dell’amore di una persona, sia che esso riguardi una relazione reale, che una solo immaginata, o desiderata.

“Mai come quando amiamo prestiamo il fianco alla sofferenza, mai come quando abbiamo perduto l’oggetto amato, o il suo amore, siamo così disperatamente infelici” scriveva Sigmund Freud.

L’elaborazione del lutto avviene quindi in modi e tempi diversi, ha una sua durata che può variare da mesi ad anni, ma che può interrompersi in stadi differenti, e non arrivare mai all’accettazione.

Rimuovere il primo trauma psicologico con tecniche quali l’Emdr, può essere talvolta indicato in casi estremi, risulta comunque imprescindibile una attenta e personale analisi della relazione che sussisteva con l’oggetto perduto, sia esso scomparso o solo allontanato da noi.

Il nostro cervello immagazzina in modo molto complesso le emozioni, senza un utilizzo della tecnica analitica che approfondisca il nostro personale modo di essere il quel trauma, siamo esposti ad una riapparizione dei  sintomi e sentimenti legati alla perdita.

Sulla base della mia esperienza i colloqui ad orientamento psicoanalitico ci permettono di capire come intraprendere il percorso soggettivo, che attraversa il momento luttuoso, e il naturale ancorché spaventoso dolore che invade la nostra vita.

Far fronte all’inevitabile cambiamento che la nostra vita subisce, è il passo successivo e l’obiettivo più sano.

Il lavoro analitico oltre che alleviare i sintomi, ci porta alla valorizzazione del nostro spazio affettivo interno, dove il rapporto con la persona e la ricchezza emotiva che ne derivava rimarranno salvi per sempre, consentendoci di sentirci di nuovo capaci di amare.

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Dott.ssa Lucia Caimmi
Psicologa Psicoterapeuta
Ancona (AN): Via Marsala, 17
335.7911683 - scrivi una mail
02016210425 - CMMLCU63T44A271Y
Iscrizione Ordine Psicologi Marche n. 401

Seguimi sui Social:

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin